NEWS

Parigi-Nizza, Petacchi: lunga volata e 12° posto

Parigi-Nizza, Petacchi: lunga volata e 12° posto

Strada dritta e con una decisa pendenza nell’ultimo chilometro. Queste le caratteristiche del finale della 2^tappa della Parigi-Nizza (Vimory-Cérilly di 200,5 km), teatro di una lunga volata.

A muoversi per primi sono stati i corridori della LAMPRE-MERIDA, con Palini a prendere l’iniziativa di allungare in testa al gruppo a 500 metri dal traguardo, portandosi Petacchi a ruota.
Il giovane bresciano ha poi lasciato strada ad AleJet a 300 metri, ma la pendenza del rettilineo ha frenato l’azione di Petacchi, rimontato negli ultimi 50 metri.
Vittoria per Kittel, 12° posto per Petacchi (foto Bettini), maglia di leader per Viviani.

“La strada in ascesa rendeva la volata di difficile interpretazione – ha spiegato il ds Piovani – Ai 500 metri nessuna squadra era riuscita a tenere il gruppo in fila, così Palini, con l’intento primario di evitare a Petacchi il rischio di rimanere bloccato nel plotone, ha allungato. Effettivamente l’azione è stata un po’ anticipata e negli ultimi 50 metri gli avversari hanno rimontato. Per quanto riguarda i nostri uomini di classifica, sottolineerei che Ulissi e Scarponi sono giunti al traguardo senza problemi: la tappa, con strada bagnata e vento, ha richiesto particolare attenzione, noi siamo riusciti a non incorrere in imprevisti”.

ORDINE D’ARRIVO
1° Kittel  5h42’18″
2° Viviani  s.t.
3° Howard  s.t.
4° Bozic  s.t.
12° Petacchi  s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1° Viviani  10h33’11″
2° Chavanel  7″
3° Gaudin  8″
4° Westra  9″
5° Petacchi  10″

 

Questa voce è stata pubblicata in Parigi-Nizza.

Durasek centra la fuga buona, ...

tris

Ieri era stato Serpa ad avere il merito di tenere alto l’onore della LAMPRE-MERIDA, oggi ci ha pensato il croato Durasek (foto Bettini) a dare lustro ai colori blu-fucsia-verdi cimentandosi …

Accordo per vedere Cattaneo in...

tris

Il Team LAMPRE-MERIDA ha raggiunto l’accordo per sottoscrivere il rinnovo contrattuale di un talento italiano che nei prossimi anni avrà un ruolo da sicuro protagonista sul palcoscenico del ciclismo mondiale. …

Serpa, giorno da leone; le par...

tris

Josè Serpa è soprannominato il “Leone di Bucaramanga” per rendere onore alla sua fierezza e alla sua grinta, tutte qualità che il colombiano della LAMPRE-MERIDA ha mostrato nel corso della …