NEWS

2″ e Antomarchi precede Palini e Bonifazio

2″ e Antomarchi precede Palini e Bonifazio

Il podio del Tour of Hainan splende ancora con i colori della LAMPRE-MERIDA, ma al termine della 4^tappa della corsa cinese c’è un po’ di rammarico per i blu-fucsia-verde.

A Xinglong (partenza da Wenchang, lunghezza di tappa 145,8 km), Palini e Bonifazio hanno dominato la volata del gruppo, ma 2″ secondi sono bastati al francese Antomarchi per vincere la corsa.
Antomarchi era fuggito dal gruppo nella prima parte della tappa, guidando la corsa assieme a Butto e Jabrayilov (vantaggio massimo di 8′) e rimanendo solitario leader negli ultimi chilometri.
La LAMPRE-MERIDA ha guidato la rimonta del plotone, ma Antomarchi ha saputo difendere il suo vantaggio, centrando la doppietta tappa-primato in classifica generale.
Secondo posto per Palini e conferma della leadership nella classifica a punti (foto), terza piazza per Bonifazio.

Con soli 6 corridori a disposizione, non è per nulla facile controllare la corsa od organizzare un inseguimento – ha spiegato il ds Pedrazzini - Il tutto diventa ancora più difficile se nessuna altra squadra offre il proprio contributo: abbiamo lavorato da soli in testa al gruppo per più di 50 km, solo a 3000 metri dal traguardo la Belkin ha aiutato. Sarebbe bastato un piccolo aiuto dalle altre formazioni interessate a una soluzione in volata per annullare il limitato vantaggio di Antomarchi.
Detto questo, sottolineo come Palini e Bonifazio abbiano un’ottima condizione che, come ci auguriamo, possa portarli a essere protagonisti nelle prossime tappe“.

ORDINE D’ARRIVO
1- Antomarchi 3h15’59″
2- Palini 2″
3- Bonifazio s.t.
4- Tleubayev s.t.
5- Wippert s.t.
33- Ferrari s.t., 69- Mori s.t., 104- Xu s.t., 117- Bono 16″

CLASSIFICA GENERALE
1- Antomarchi 13h22’10″
2- Palini 4″
3- Bonifazio 6″
4- Wang 8″
5- Wippert 10″

Pubblicato in Tour of Hainan

Palini strappa un quinto posto a Yueliangwan

Palini strappa un quinto posto a Yueliangwan

Al Tour of Hainan, la LAMPRE-MERIDA riesce a entrare ancora una volta nelle prime cinque posizioni dell’ordine d’arrivo.
La terza frazione della corsa cinese, Haikou-Yueliangwan di 134,7 km, è stata vinta dal kazako Kamishev, capace di regolare allo sprint Averin e Wippert, mentre per i colori blu-fucsia-verdi Palini ha ottenuto il 5° posto.
Ottava piazza per Bonifazio.

La tappa era stata caratterizzata da una fuga di 16 atleti, tra i quali era presente il cinese Wang il quale, grazie agli abbuoni conquistati negli sprint intermedi, ha potuto balzare al comando della graduatoria generale.
Col passare dei chilometri, tutti gli attaccanti si sono arresi alla rimonta del gruppo. Proprio quando sembrava che l’epilogo della corsa potesse essere una volata lineare, una caduta in gruppo nell’ultimo chilometro ha creato scompiglio.

Palini ha mantenuto il 2° posto nella classifica generale (a 2″ da Wang) e ha conservato la maglia di leader della graduatoria a punti (foto), mentre Bonifazio è sceso in 5^posizione nella classifica a tempi (+2″).

ORDINE D’ARRIVO
1- Kamyshev 3h05’09″
2- Averin s.t.
3- Wippert s.t.
4- Metlushenko s.t.
5- Palini s.t.
8- Bonifazio s.t., 37- Mori s.t., 60- Ferrari s.t., 115- Xu 3’38″, 122- Bono 5’07″

CLASSIFICA GENERALE
1- Wang 10h06’17″
2- Palini 2″
3- Wippert s.t.
4- Hofland s.t.
5- Bonifazio s.t.

 

Pubblicato in Tour of Hainan

Nic the quick: Bonifazio re della volata ad Haikou

Nic the quick: Bonifazio re della volata ad Haikou

Niccolò Bonifazio dimostra ancora una volta di essere “quick”, veloce, e grazie alla sua bruciante rapidità conquista la 2^tappa del Tour di Hainan.

Il neoprofessionista della LAMPRE-MERIDA si è imposto sul traguardo di Haikou (partenza da Chengmai, arrivo al termine di 207,2 km), concretizzando al meglio un grande lavoro di squadra, arricchito dal 3° posto di Palini.
Tra i due atleti blu-fucsia-verdi si è inserito l’olandese Wippert.
In foto, il podio.

Oltre al successo (4° stagionale), Bonifazio ha conquistato la prima posizione nella classifica generale a tempi (Palini 2° con lo stesso tempo) e nella graduatoria a punti.

Sono molto felice per il successo, ma soprattutto mi ha fatto piacere essere riuscito a concretizzare il lavoro della squadra – ha spiegato Bonifazio – La tappa era lunga, con squadre di soli 6 corridori non è così scontato tenere cucita la corsa e garantire la volata. Questo evidenzia come sono stati bravi i miei compagni.
Oggi mi sentivo bene, sto gradualmente smaltendo la fatica per il lungo viaggio e spero di trovare giorno dopo giorno sensazioni sempre migliori“.

Soddisfatto il ds Pedrazzini: “A differenza della volata di ieri, nella quale non eravamo riusciti a essere compatti fino in fondo, oggi siamo stati in grado di concentrare al meglio gli sforzi e di garantire a Bonifazio un supporto perfetto.
Ferrari ha pilotato Palini e Bonifazio fino alla retta d’arrivo: Andrea ha coperto la ruota di Niccolò dagli attacchi di un cliente scomodo come Wippert, già capace di battere Bonifazio al Giro del Giappone. A Niccolò non è restato che sprigionare la sua potenza in una volate bruciante.
Ottima anche la gestione di corsa da parte di tutta la squadra, con una menzione per la generosità e l’efficacia di Xu Gang nel tirare il gruppo per ricucire il divario sui fuggitivi di giornata“.

ORDINE D’ARRIVO
1- Bonifazio 5h04’50″
2- Wippert s.t.
3- Palini s.t.
4- Cantwell s.t.
5- Metlushenko s.t.
23- Mori s.t., 42- Ferrari s.t., 87- Bono s.t., 88- Xu s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1- Bonifazio 7h01’10″
2- Palini s.t.
3- Hofland s.t.
4- Wang 1″
5- Wippert 4″

Pubblicato in Tour of Hainan

Raffica di piazzamenti: Palini 2°, Bonifazio 4°, Ferrari 6°

Raffica di piazzamenti: Palini 2°, Bonifazio 4°, Ferrari 6°

Tante maglie blu-fucsia-verdi in testa al gruppo nella volata conclusiva della 1^tappa del Tour of Hainan (Chenmgai-Chenmgai, 85,4 km), ma il successo ha premiato Moreno Hofland (Belkin).

La LAMPRE-MERIDA è rimasta senza vittoria nell’esordio nella corsa cinese, consolandosi comunque con una serie di piazzamenti di spicco: nell’ordine d’arrivo, hanno trovato posto Palini (2°), Bonifazio (4°) e Ferrari (6°).
Al termine di una tappa molto breve, il traguardo di Chenmgai offriva a Palini (foto Bettini) la possibilità di prendersi una rivincita contro Hofland, dato che l’olandese l’aveva preceduto per due volte nel Tour of Utah: anche in Cina, i valori sono stati ripetuti e Palini ha dovuto accontentarsi della piazza d’onore.

Non è stato facile trovare la giusta brillantezza in una frazione così corta, dopo un lunghissimo viaggio per arrivare ad Hainan – ha spiegato Palini – La volata è stata aperta, ho cercato la ruota di Hofland, ma non sono riuscito a precederlo.
La Belkin è una squadra organizzata, ma anche noi della LAMPRE-MERIDA non siamo da meno, anzi abbiamo tanta qualità“.

ORDINE D’ARRIVO
1- Hofland 1h56’30″
2- Palini s.t.
3- Rybin s.t.
4- Bonifazio s.t.
5- Brown s.t.
6- Ferrari s.t., 21- Mori s.t., 95- Bono s.t., 98- Xu s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1- Hofland 1h56’20″
2- Palini 4″
3- Rybin 6″
4- Hernandez s.t.
5- Asadov 7″

Pubblicato in Tour of Hainan

Gioventù vivace: Conti 6° e Polanc 9° a Utsonomiya

Gioventù vivace: Conti 6° e Polanc 9° a Utsonomiya

La LAMPRE-MERIDA non è riuscita a rinnovare la favorevole tradizione che la lega alla Japan Cup, ma ha comunque trovato ottimi riscontro dalle prestazioni di due corridori giovani sui quali la formazione blu-fucsia-verde intende costruire il proprio futuro: Valerio Conti e Jan Polanc.

Sul tracciato di Utsonomiya (giri di un circuito per un totale di 153,1 km), Conti ha colto la 6^posizione, spalleggiato nel finale di gara da Polanc (9° all’arrivo).

Gara come al solito selettiva, con soli 15 corridori rimasti nel giro finale in testa alla corsa: il duo di giovani blu-fucsia-verdi ha gestito bene la situazione, con Conti desideroso di cercare di aggiungere un altra perla al proprio finale di stagione, dopo il successo nel Gp Beghelli.
I chilometri finali hanno ulteriormente assottigliato il drappello dei battistrada, con soli 10 atleti a disputare la volata per la vittoria (foto): Nathan Haas ha fatto prevalere la sua velocità, conquistando il successo davanti a Boasson Hagen e a Bole.

“Con due corridori nelle prime dieci posizioni abbiamo dimostrato la nostra volontà di correre per fare risultato – ha spiegato il ds Vicino – Sapevamo che i due atleti con la condizione migliore erano Conti e Polanc e infatti la corsa ha confermato queste impressioni.
Polanc si è messo nel finale a disposizione di Valerio, il quale ha trovato sulla sua strada corridori di livello, esperti e in gran parte con una forma molto buona maturata al Giro di Pechino”.

Con la Japan Cup, Damiano Cunego chiude la sua militanza nel team lunga dieci anni .

ORDINE D’ARRIVO
1- Haas
2- Boasson Hagen s.t.
3- Bole s.t.
4- Valgren s.t.
5- Arredondo s.t.
6- Conti s.t.
7- Formolo s.t.
8- Moser s.t.
9- Polanc 5″, 26- Cunego 1’02″, 34- Favilli 3’55″, Vaccher dnf

Pubblicato in Japan Cup

Prolungato il contratto di Rafael Valls

Prolungato il contratto di Rafael Valls

Non era iniziata bene la stagione 2014 di Rafael Valls, fermo ai box dopo soli tre giorni in maglia blu-fucsia-verde a causa della frattura della clavicola causata da una caduta al Tour Down Under.

Lavorando con serietà, lo scalatore spagnolo ha saputo guarire rapidamente e vivere idealmente un nuovo avvio della propria esperienza nella LAMPRE-MERIDA, portando alla squadra del team manager Copeland una serie di prestazioni di assoluto livello sul piano della costanza e della concretezza nello svolgimento dei compiti assegnati. In particolare, Valls ha saputo mostrare grande affidabilità in salita: fondamentale il suo contributo al successo di Rui Costa nel Giro di Svizzera.

Proprio per mantenere la solidità del gruppo di corridori in grado di dare il necessario supporto ai capitani della squadra, la LAMPRE-MERIDA ha voluto confermare a Valls la propria fiducia, estendendo alla stagione 2015 il contratto dell’atleta spagnolo.

Rafael Valls Ferri è nato a Cocentaina nel 1987. In sei stagioni da professionista ha colto un successo nel Tour de San Luis 2012, vincendo la tappa con arrivo a Mirador del Potrero.

Nella foto (Bettini), Valls tira il gruppo con Rui Costa a ruota.

Pubblicato in Generica

Conti 9° nella corta kermesse nipponica

Conti 9° nella corta kermesse nipponica

La LAMPRE-MERIDA è riuscita a essere presente nelle prime 10 posizioni nell’antipasto della Japan Cup, ovvero il Japan Cup Criterium.

A Utsonomiya, una volata al termine dei 35,65 km della prova (23 giri di un breve circuito di 1,55 km) ha assegnato il successo a Sutton, con Conti a portare in 9^posizione i colori blu-fucsia-verdi.
Come spiegato dal ds Vicino, il corridore della LAMPRE-MERIDA designato per la volata avrebbe dovuto essere Favilli, il quale però non è riuscito a trovare spazio per risalire il gruppo.
A quel punto, ci ha pensato Conti a regalare al team un piazzamento.

In foto, la LAMPRE-MERIDA schierata sulle strade di Utsonomiya.

Pubblicato in Japan Cup

Oliveira e LAMPRE-MERIDA: insieme anche nel 2015

Oliveira e LAMPRE-MERIDA: insieme anche nel 2015

La LAMPRE-MERIDA potrà continuare a fregiarsi delle maglie di campione portoghese su strada e a cronometro grazie al prolungamento del contratto di Nelson Oliveira (foto Bettini).
Il corridore lusitano ha trovato l’accordo con la formazione blu-fucsia-verde anche per la stagione 2015.

Angelo custode di Rui Costa durante tutto il calendario di corse, Oliveira ha saputo impreziosire l’annata 2014 conquistando una fantastica doppietta ai campionati nazionali.
La stagione del portoghese ha vissuto un altro picco in occasione dei mondiali di Ponferrada, in occasione dei quali Oliveira ha chiuso al 7° posto la prova a cronometro, dopo essere stato a lungo in testa alla graduatoria provvisoria.

Venticinque anni, professionista dal 2010, in carriera Oliveira ha già messo in bacheca due titoli portoghesi a cronometro, la maglia di campione nazionale in linea e il titolo di campione portoghese Under 23 a cronometro. Risultati che indicano ottime qualità partendo dalle quali Nelson può ancora lavorare per migliorare e raggiungere un importante livello di maturità.

Sono molto felice per aver prolungato anche per il 2015 il contratto con la LAMPRE-MERIDA – ha sottolineato Oliveira – Quando ti trovi molto bene in una squadra, l’obiettivo è quello di poter rimanere ancora in quel gruppo: restare un corridore blu-fucsia-verde era la mia volontà e il mio desiderio, quindi non posso che essere davvero soddisfatto per il rinnovo.
Lavorerò duro come ho fatto nel 2014 per raggiungere tutti gli obiettivi personali e del team“.

 

Pubblicato in Generica

LAMPRE-MERIDA in Giappone per un appuntamento tradizionale

LAMPRE-MERIDA in Giappone per un appuntamento tradizionale

E’ giunta in Giappone la formazione blu-fucsia-verde che prenderà parte alla Japan Cup (19 ottobre), corsa nella quale la LAMPRE-MERIDA vanta una lunga tradizione di apparizioni e un altrettanto valido bottino di successi (Barbero, Codol, Simoni e Cunego i vincitori nel passato).

La spedizione in Oriente, diretta dal tecnico Vicino, può contare su Damiano Cunego, Valerio Conti, Elia Favilli, Jan Polanc e sullo stagista Andrea Vaccher.
Il meccanico Bortoluzzo e il massaggiatore Del Gallo completano la squadra.

La Japan Cup verrà disputata domenica 19 (orari italiani: partenza alle 3 e arrivo alle 7) sulla distanza dei 151,3 km del circuito di Utsonomiya.
Come antipasto della prova principale, i corridori saranno impegnati nella mattinata di sabato 18 in una pedalata con i tifosi giapponesi e nel pomeriggio parteciperanno al Japan Cup Criterium.

Corsa solitamente selettiva, potrà esaltare quei corridori che, al termine di una stagione impegnativa, avranno ancora residue energie da spendere – ha spiegato il ds Vicino – Noi avremo un valore aggiuntivo molto importante: i ragazzi sono tutti molto motivati. Conti arriva in Giappone dopo aver conquistato al Gp Beghelli il primo successo in carriera; Cunego vuole chiudere la sua esperienza nel nostro team con una prova di spicco; Favilli e Polanc sanno di poter ben figurare sul percorso di Utsonomiya; Vaccher cercherà di confermare la bella prestazione offerta nella sua prima esperienza da stagista al Tour of Utah“.

Per la trasferta nel Paese del Sol Levante, la LAMPRE-MERIDA sfoggerà una maglia speciale, impreziosita dai loghi del partner giapponese Shukoh, da anni al fianco della squadra blu-fucsia-verde nelle gare nipponiche.

 

Pubblicato in Japan Cup

Esordio per la LAMPRE-MERIDA sull’isola cinese

Esordio per la LAMPRE-MERIDA sull’isola cinese

La LAMPRE-MERIDA estenderà ancora di più il proprio raggio di azione, andando a correre per la prima volta nella sua più che ventennale storia sull’isola cinese di Hainan.

La formazione blu-fucsia-verde sarà impegnata nella corsa a tappe asiatica Tour of Hainan (gara di categoria 2.hc) dal 20 al 28 ottobre: 9 tappe, la maggior parte delle quali adatte ai velocisti, per le quali la LAMPRE-MERIDA schiererà Niccolò Bonifazio, Matteo Bono, Roberto Ferrari, Manuele Mori, Andrea Palini e Xu Gang, con la direzione del tecnico Pedrazzini.
Lo staff operativo sarà composto dal dottor Pollastri, dai meccanici Coelho e Romanò e dai massaggiatori Capelli e Napolitano.

Hainan è un’isola situata nel Golfo del Tonchino nel Mare Cinese Meridionale, divenuta recentemente un importante centro turistico grazie a un clima particolarmente favorevole.

Partiamo con la volontà di onorare al meglio il nostro debutto nella corsa e di offrire prestazioni che possano gratificare i nostri sponsor asiatici che ci sostengono con grande passione – ha spiegato il ds Pedrazzini – Il percorso darà ai velocisti molte occasioni, quindi dovremo essere bravi a gestire le potenzialità di Bonifazio, Ferrari e Palini.
Mori e Xu Gang saranno i nostri uomini per la classifica generale, con Bono a fungere da regista in corsa“.

Pubblicato in Tour of Hainan

2" e Antomarchi precede Palini...

tris

Il podio del Tour of Hainan splende ancora con i colori della LAMPRE-MERIDA, ma al termine della 4^tappa della corsa cinese c’è un po’ di rammarico per i blu-fucsia-verde. A …

Palini strappa un quinto posto...

tris

Al Tour of Hainan, la LAMPRE-MERIDA riesce a entrare ancora una volta nelle prime cinque posizioni dell’ordine d’arrivo. La terza frazione della corsa cinese, Haikou-Yueliangwan di 134,7 km, è stata …

Nic the quick: Bonifazio re de...

tris

Niccolò Bonifazio dimostra ancora una volta di essere “quick”, veloce, e grazie alla sua bruciante rapidità conquista la 2^tappa del Tour di Hainan. Il neoprofessionista della LAMPRE-MERIDA si è imposto …