NEWS

Giro del Trentino, Cunego 3°, Scarponi in ritardo

Giro del Trentino, Cunego 3°, Scarponi in ritardo

Come da previsioni, ha effettivamente lasciato il segno l’inedita ascesa di Punta Veleno, teatro del finale di gara della 3^tappa del Giro del Trentino, la Pergine-Brenzone di 167,8 km.
La salita di Punta Veleno, con le sue pendenze estreme, ha esaltato gli scalatori puri, tra i quali ha primeggiato Pozzovivo, agile ed efficace nell’involarsi solitario verso il traguardo con 23″ di vantaggio su Szmyd e 1’12″ su Cunego.
Il corridore della Lampre-ISD si è ben gestito, cercando di mantenere una pedalata regolare anche nei tratti più duri della salita: un atteggiamento che ha consentito all’atleta veronese di limitare il distacco da Pozzovivo e di distanziare di 8″ Rujano e di 36″ Kreuziger. Giornata negativa invece per Scarponi: lo scalatore marchigiano non è riuscito a reggere il passo dei battistrada, giungendo al traguardo con un ampio ritardo.
In classifica generale, Cunego è salito in 2^posizione, a 25″ dal nuovo leader Pozzovivo e con 24″ su Szmyd (3°) e 25″ su Kreuziger (4°).

Questo il commento di Cunego: “Dopo la vittoria di ieri, anche oggi ho tratto ottimi segnali su una salita davvero terribile, poco adatta alle mie caratteristiche. Logicamente queste prestazioni aumentano il mio morale e mi fanno guardare con ancora più convinzione alla Liegi-Bastogne-Liegi”.

Meno soddisfatto Scarponi: “Logicamente mi aspettavo una giornata molto migliore di quella che invece è stata. So che può capitare, ma sono anche conscio del fatto che la mia condizione ha ancora margini di crescita: devo quindi continuare a lavorare con determinazione per giungere pronto agli obiettivi prefissati”.

Saronni, general manager della Lampre-ISD, ha così analizzato le prestazioni della squadra blu-fucsia: “Su una salita incredibile, di una durezza impressionante, Cunego è andato molto forte, meglio di quanto potessimo aspettarci, visto che l’ascesa non era di quelle preferite da Damiano. Punta Veleno è una salita da grande giro, chi aveva gambe per fare risultato lo ha dimostrato, quindi mi fa piacere che Cunego sia stato competitivo, lanciando ottimi segnali in vista della Liegi-Bastogne-Liegi e degli appuntamenti futuri. La prestazione di Scarponi lascia intravedere margini di miglioramento sul piano della condizione: giornate negative possono capitare, soprattutto su salite così estreme e con un clima così freddo. Questo passaggio a vuoto non cambia nulla nel lavoro svolto fino a ora da Michele, il quale proseguirà la sua preparazione come da programmi”.

ORDINE D’ARRIVO
1° Pozzovivo  4h04’26″
2° Szmyd  23″
3° Cunego  1’12″
4° Rujano  1’20″
5° Kreuziger  1’40″
25° Marzano 4’26″, 54° Niemiec 12’15″, 57° Scarponi s.t., 87° Possoni 20’10″, 88° Malori s.t., 92° Bono 20’43″, 107° Lloyd 20’45″.

CLASSIFICA GENERALE
1° Pozzovivo  8h20’42″
2° Cunego  25″
3° Szmyd  49″
4° Kreuziger  50″
5° Frank  1’42″

 

Questa voce è stata pubblicata in Giro del Trentino.

Comunicato ufficiale

tris

Il team, su indicazione del proprio staff medico, comunica l’immediata sospensione del corridore Miguel Armando Ubeto Aponte, in ottemperanza del regolamento sanitario interno della squadra. La procedura si e’ resa …

Giro d'Italia, 10^tappa: Scarp...

tris

“Non è certo stata una grande giornata, sin dalle prime rampe del Passo Cason di Lanza non avevo avvertito buone sensazioni, di conseguenza il risultato non è stato quello che …

Nuovo video, il backstage dell...

tris

Nel nuovo video prodotto da Merida e pubblicato sul sito www.teamlampremerida.com all’indirizzo : http://www.teamlampremerida.com/videos/il-dietro-le-quinte-del-team-alle-classiche-in-belgio/ potete rivivere l’esperienza entusiasmante di entrare a far parte del Team Lampre Merida durante le classiche …