NEWS

Il Lombardia - Gli otto blu-fucsia

Il Lombardia – Gli otto blu-fucsia

Una squadra completa e agguerrita quella che il ds Piovani avrà a disposizione sabato nel Lombardia per provare a riportare in casa Lampre-ISD la “Classica delle foglie morte”.
L’ultimo successo blu-fucsia nel Lombardia è datato 2008, quando si impose Damiano Cunego: il corridore veronese cercherà il poker personale, su un tracciato rinnovato che vedrà il gruppo partire da Bergamo per giungere a Lecco dopo 251 km.
Non solo Cunego nella Lampre-ISD, visto che vestiranno la maglia blu-fucsia anche Winner Anacona, Matteo Bono, Matthew Lloyd, Marco Marzano, Manuele Mori, Diego Ulissi e Przemyslaw Niemiec.
Quest’ultimo, quinto al Lombardia 2011, ha recuperato dalla caduta occorsa durante la Milano-Torino nella discesa di Superga: correrà sabato con le necessarie medicazioni applicate sulle abrasioni riportate nella scivolata.

La squadra sarà diretta da Piovani, col supporto del dottor Beltemacchi, dei meccanici Bortoluzzo, Carminati e Romanò, dei massaggiatori Bolzonaro, Capelli e Inselvini e dell’autista Bozzolo.

“Ci presentiamo al Lombardia con corridori che stanno vivendo il finale di stagione con un crescendo di forma - ha spiegato Piovani - Penso a Ulissi, Niemiec e Anacona, protagonisti alla Milano-Torino; a Lloyd e a Mori, molto competitivi nel Gran Piemonte; a Marzano e Bono, uomini di supporto sempre affidabili. Anche Cunego ha mostrato segnali incoraggianti che lasciano sperare in una bella prestazione in una corsa che gli offre sempre molti stimoli”.

“Il Lombardia rappresenta un appuntamento sempre importante per me e una corsa nella quale ho sempre saputo dare il massimo - ha sottolineato Cunego - Proverò quindi a onorare la gara nel migliore dei modi: mi auguro di trovare strada facendo le sensazioni migliori ma, qualora non dovessi essere brillante, ritengo sia giusto anche fornire il mio supporto alla squadra, correndo in supporto ai miei compagni”.

Queste le ambizioni di Ulissi: “Il secondo posto ottenuto alle spalle di Contador nella Milano-Torino mi ha dato un’ulteriore conferma sul mio buon momento. Sono comunque conscio che il Lombardia sarà tutt’altra faccenda, con più chilometri da affrontare e un percorso estremamente selettivo. Questo non mi spaventa, ho voglia di capire a cosa potrò ambire. A livello di squadra, siamo comunque molto forti, con un big come Cunego e altri corridori che stanno pedalando davvero bene: penso a Niemiec e ad Anacona”.

Particolare attenzione da parte dei meccanici al passaggio sul Muro di Sormano: le bici Wilier degli otto ciclisti blu-fucsia monteranno ruote Fulcrum Light, mentre la scala rapporti scelta è 52-36 anteriore e 11-29 per la ruota libera.

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Giro di Lombardia.

Giro d'Italia, 10^tappa: Scarp...

tris

“Non è certo stata una grande giornata, sin dalle prime rampe del Passo Cason di Lanza non avevo avvertito buone sensazioni, di conseguenza il risultato non è stato quello che …

Nuovo video, il backstage dell...

tris

Nel nuovo video prodotto da Merida e pubblicato sul sito www.teamlampremerida.com all’indirizzo : http://www.teamlampremerida.com/videos/il-dietro-le-quinte-del-team-alle-classiche-in-belgio/ potete rivivere l’esperienza entusiasmante di entrare a far parte del Team Lampre Merida durante le classiche …

Il futuro della LAMPRE-MERIDA ...

tris

In Francia le ruote veloci della LAMPRE-MERIDA sgomitano con generosità in volata, in Italia il futuro blu-fucsia-verde ottiene successi. Nella 3^ e conclusiva tappa del Tour de Picardie (Nanteuil le …