NEWS

Pozzato, nel Laigueglia un grande acuto

Pozzato, nel Laigueglia un grande acuto

Ha scelto il “suo” Trofeo Laigueglia per regalarsi il primo successo con la maglia della LAMPRE-MERIDA.
Filippo Pozzato si è imposto per la terza volta in carriera nella corsa ligure (record assoluto), precedendo nell’ordine Reda, Santambrogio, il compagno di squadra Ulissi e Roux.
Quella di oggi è la seconda vittoria stagionale per il Team LAMPRE-MERIDA (si aggiungono due successi ottenuti da Richeze con la maglia della nazionale Argentina).

La squadra diretta dal tecnico Piovani si è presentata al via del Trofeo Laigueglia (196,5 km) con motivate ambizioni, potendo contare su atleti adatti al percorso quali Pozzato, Ulissi, Cunego e Pietropolli.
I blu-fucsia-verdi hanno lasciato sfogare la fuga di cinque atleti (Barle, Duque, Raeymaeker, Barbio e Del Santo) che hanno a lungo condotto la gara, prima di essere riassorbiti a poco più di 50 km dal traguardo.
LA LAMPRE-MERIDA è entrata in azione ai - 40 km, distinguendosi per il perfetto tempismo nel tamponare i vari tentativi di allungo e per la capacità di tenere alta l’andatura sulleultime due salita di giornata (il Pinamare e il Capo Mele) così da sfoltire il gruppo (ottimo lavoro di Pietropolli).
La mossa vincente nell’ultimo chilometro, quando Ulissi e Pozzato hanno seguito lo scatto di Santambrogio. Ulissi ha poi lanciato alla perfezione l’implacabile sprint di Pozzato (foto Bettini).

Ecco le impressioni di Pozzato: “Sono molto contento, non è un segreto che tenga molto al Trofeo Laigueglia. La mia condizione è buona, sapevo di poter fare una bella gara, ieri avevo studiato il finale; in più, ho ricevuto una grandissima assistenza da parte di tutta la squadra. Ringrazio quindi tutti i miei compagni, dal primo all’ultimo: Cunego ha dettato il ritmo in testa al gruppo in salita, al pari di Pietropolli; Ulissi è stato un alleato cruciale nel momento delicato dell’attacco di Santambrogio. Avrò modo di ricambiare la loro generosità. Non è mancato l’imprevisto, con la caduta di Chaves il quale, urtandomi, mi ha costretto a cambiare bici: per fortuna tutto è andato per il verso giusto e ho così potuto dare il mio primo successo alla mia nuova squadra e agli sponsor”.

“Grazie a un ottimo lavoro di squadra, siamo riusciti a controllare bene la corsa negli ultimi 40 km e a indirizzare l’andamento della gara nella direzione che ci eravamo prefissati - ha spiegato il ds Piovani - Pozzato nel finale ha espresso tutto il suo talento, ben supportato da un generoso Ulissi. Non è mai facile vincere quando si hanno i favori del pronostico, Pippo ci è riuscito. Complimenti a lui e a tutta la squadra: è un bel segnale vedere tutti i nostri atleti a un livello altamente competitivo. Durasek si è dimostrato intraprendente, Cimolai è riuscito a rimanere praticamente fino alla fine col primo gruppo nonostante due forature, Pietropolli ha guidato il gruppo nelle ultime due salite. Bene anche Cunego, ha mostrato di essere sulla via giusta per trovare presto una grande brillantezza”.

ORDINE D’ARRIVO
1° Pozzato
2° Reda
3° Santambrogio
4° Ulissi
5° Roux
9° Favilli

Questa voce è stata pubblicata in Trofeo Laigueglia.

Giro d'Italia 11° tappa, ness...

tris

Doveva essere una tappa adatta alle fughe quella odierna al Giro d’ Italia e così è stato. Lungo i primi km dell’ undicesima frazione, la Tarvisio-Vajont di 182 km, il …

Lettera di Miguel Armando Ubet...

tris

Il Team LAMPRE-MERIDA inoltra un comunicato inviato dal corridore Miguel Armando Ubeto Aponte. “Cossato, 15/05/2013 Io, Miguel Armando Ubeto Aponte, con il presente scritto intendo chiarire la situazione creatasi in …

Comunicato ufficiale

tris

Il team, su indicazione del proprio staff medico, comunica l’immediata sospensione del corridore Miguel Armando Ubeto Aponte, in ottemperanza del regolamento sanitario interno della squadra. La procedura si e’ resa …