NEWS

Il Lombardia nel mirino blu-fucsia-verde

Ci sarà Scarponi, grande protagonista sulle strade mondiali di Firenze. Al suo fianco anche Ulissi, splendido vincitore della Milano-Torino. Senza dimenticare Cunego, per tre volte re della ”Classica delle foglie morte”.

E’ un terzetto di certa affidabilità quello sul quale punta la LAMPRE-MERIDA per Il Lombardia, gara in programma per domenica 6 ottobre sulla lunghezza di 242 km, con partenza da Bergamo e arrivo a Lecco dopo aver scalato il Valico di Valcava, il Colle Brianza, la Colma di Sormano (con il temibile Muro), la Madonna del Ghisallo e lo strappo di Villa Vergano.

Sarà comunque tutta la formazione blue-fucsia-verde a offrire garanzie di qualità, dato che al fianco di Scarponi, Ulissi e Cunego pedaleranno Anacona, Bono, Durasek, Mori e Pietropolli.
Il ammiraglia siederà il ds Piovani, coadiuvato dall’assistente tecnico Marzano, dai meccanici Bortoluzzo, Romanò e Viganò, dai massaggiatori Bolzonaro, Del Gallo, Della Torre e Redaelli, dal dottor De Grandi e dall’autista Bozzolo.

“Arrivo al Lombardia in buona condizione, quindi sono pronto a lottare per un bel risultato - ha spiegato Scarponi - A Firenze ho trovato riscontri importanti che mi hanno dato ancora più convinzione in vista degli ultimi impegni stagioni: Il Lombardia è una corsa affascinante, con cattive condizioni climatiche, come si prevedono per domenica, ho colto il secondo posto nell’edizione 2010, quindi le premesse per provare a essere protagonista ci sono tutte.
Ho grande fiducia nella competitività della squadra. Basta leggere i nomi dei miei compagni per capire che la nostra formazione sarà tra le più forti al via”.

Questa l’analisi del ds Piovani: “Il maltempo potrà rendere ancora più duro un percorso già di per sé assai impegnativo. La prima parte di corsa e le relative salite diranno chi non potrà vincere ma, come accaduto nelle precedenti edizioni, sarà probabilmente sullo strappo di Villa Vergano che si giocherà la battaglia per il successo.
L’ideale sarebbe essere poter contare ancora in quel frangente su tutti i nostri uomini di punta, mentre dovremo stare attenti nelle fasi iniziali di corsa a inserirci in eventuali fughe di un numero allargato di corridori”.

 

Questa voce è stata pubblicata in Giro di Lombardia.

Prove generose per Durasek e U...

Nell’edizione 2013 del Lombardia, la LAMPRE-MERIDA ha preso il via da Bergamo con giuste ambizioni che ricalcavano il buon periodo di forma di Scarponi e Ulissi e la voglia di …

Il Lombardia nel mirino blu-fu...

tris

Ci sarà Scarponi, grande protagonista sulle strade mondiali di Firenze. Al suo fianco anche Ulissi, splendido vincitore della Milano-Torino. Senza dimenticare Cunego, per tre volte re della ”Classica delle foglie morte”. E’ un terzetto …

Ulissi, quest'anno il re di Su...

tris

Non era semplice per Diego Ulissi migliorare la prestazione offerta l’anno scorso nella Milano-Torino, quando ottenne il 2° posto dietro a Contador. Eppure, il giovane talento del team dei patron Galbusera è riuscito a …