NEWS

La LAMPRE-MERIDA studia il nuovo percorso della Classicissima

La LAMPRE-MERIDA studia il nuovo percorso della Classicissima

La LAMPRE-MERIDA si sta muovendo in anticipo per quanto riguarda il primo grande appuntamento stagionale, la prima classica o, meglio, la Classicissima.

In occasione dell’incontro tra staff tecnico, team manager e corridori di punta del team blu-fucsia-verde, avvenuto mercoledì, la Milano-Sanremo è stata infatti uno degli argomenti di analisi.
La corsa, in programma per domenica 17 marzo, presenterà una rilevante novità nel percorso: l’inedito passaggio sull’ascesa della Pompeiana, 5 km di salita e poco più di 6 km di discesa, posta tra Cipressa e Poggio. Contemporaneamente, è stata eliminata la salita de Le Manie. Nell’immagine, la planimetria della prossima edizione.

Cambia il percorso ed è da valutare come potrà mutare lo spirito della corsa: che caratteristiche ha la Pompeiana? A quali corridori potrà arridere il nuovo tracciato? I passisti veloci saranno in grado di metabolizzare questa nuova asperità nel finale di gara? La corsa si rivelerà più aperta e incerta?
Tutte queste domande hanno iniziato già a porsele i ds del Team LAMPRE-MERIDA, anche grazie al contributo offerto dall’assistente tecnico Marco Marzano, il quale aveva precedentemente effettuato un primo sopralluogo sulla “novità” della Milano-Sanremo 2014.

“La salita che sembra poter rendere la corsa maggiormente impegnativa - ha spiegato Marzano - Il primo tratto dell’ascesa è di media difficoltà ma, nell’approccio al paese di Pompeiana, la strada si restringe, costringendo a cercare le posizioni di testa del drappello. In uscita dal centro abitato, i corridori troveranno il tratto più duro, con due tornanti dalle pendenze che arrivano al 14%. Da quel punto, un falsopiano porta allo scollinamento e alla successiva discesa, lungo la quale, dopo alcuni tornanti iniziali, si può fare velocità in una serie di semicurve e di tratti di strada larga che punta verso il mare”.

Queste prime informazioni hanno orientato l’analisi dei tecnici verso la convinzione che, una corsa potenzialmente più selettiva, potrà offrire maggiori soluzioni a un organico “profondo” come quello della LAMPRE-MERIDA.
Se la corsa dovesse infatti rimanere adatta alle qualità dei passisti veloci, le frecce blu-fucsia-verdi Pozzato e Modolo ricopriranno ruoli da protagonisti. Se, invece, la nuova asperità dovesse far presagire una pesante selezione, il pronostico potrebbe aprirsi anche a corridori vivaci e tecnicamente validi come Ulissi, Rui Costa e Cunego.
Per queste ragioni, lo staff tecnico inizierà già ora a valutare quale potrà essere la giusta composizione della formazione per la Classicissima: non è da escludere un vero dream team nel quale possano convivere le ruote veloci con atleti in grado di esaltarsi su un percorso selettivo.

E’ previsto un ulteriore sopralluogo sulla Pompeiana da parte dei tecnici del team, di scorta ad alcuni corridori della squadra.

 

Questa voce è stata pubblicata in Milano-Sanremo.

LAMPRE-MERIDA: con Bonifazio e...

Due giovanissimi talenti in una squadra che punta decisamente sulla linea verde. Valerio Conti e Niccolò Bonifazio (in foto Bettini) saranno i due neo-professionisti che la LAMPRE-MERIDA lancerà nel 2014 …

La LAMPRE-MERIDA studia il nuo...

tris

La LAMPRE-MERIDA si sta muovendo in anticipo per quanto riguarda il primo grande appuntamento stagionale, la prima classica o, meglio, la Classicissima. In occasione dell’incontro tra staff tecnico, team manager …

Team manager, staff tecnico e ...

tris

In casa LAMPRE-MERIDA si inizia a lavorare concretamente per la stagione 2014. Oggi, infatti, lo staff tecnico della squadra si è riunito con Michele Bartoli (responsabile preparazione e programmazione agonistica) …