NEWS

Lampo iridato nel finale, poi Pozzato è 22°

Lampo iridato nel finale, poi Pozzato è 22°

Si tinge già di riflessi iridati la stagione ciclistica 2014, grazie alla combattività che il campione del mondo Rui Costa ha mostrato nella 3^frazione del Dubai Tour (Dubai-Hatta, 162 km).

Già nella sua 2^giornata di corsa completa (la prima frazione della corsa araba era una cronometro), il portoghese (foto Bettini) si è infatti lanciato all’attacco nel finale di corsa: il percorso dal finale nervoso ha acceso lo spirito agonistico del campione del mondo, portandolo nelle prime posizioni del frazionato gruppo di testa su uno strappo a 5 km dall’arrivo; da lì, Rui Costa ha piazzato poi un affondo a 3000 metri dal traguardo, guadagnando qualche centinaio di metri sugli inseguitori.

La reazione degli avversari non è stata immediata, così l’iridato ha potuto guidare la corsa fino ai -800 mt, dove è stato ripreso dagli inseguitori, lanciati verso una volata su un traguardo in leggera ascesa.

La vittoria è andata ancora a Kittel, con Pozzato 22°, comunque nel gruppo di testa.
In classifica generale, Phinney mantiene la maglia di leader, Pozzato sale all’11°.

“Quando sono alle corse, mi piace provare sempre a essere protagonista e a cercare il risultato - ha spiegato Rui Costa - Oltre a queste motivazioni, oggi ero interessato a vedere come le gambe rispondevano in un’azione intensa, così da avere riscontri sul lavoro svolto in questo inverno.

Sono soddisfatto per le sensazioni che ho avuto, so che posso migliorare ancora, ma essere già alla prima gara in condizione di attaccare è un segnale che mi piace.

Complimenti a Kittel, è riuscito a resistere all’alto ritmo col quale abbiamo affrontato il tratto duro del percorso e poi a lanciarsi in uno sprint pieno di potenza”.

Domani ultima tappa: 123 km pianeggianti in Dubai, con arrivo ai piedi del grattacielo Burj- Khalifa.

ORDINE D’ARRIVO
1- Kittel 3h47’52″
2- Lobato s.t.
3- Sagan s.t.
4- Van Baarle
22- Pozzato s.t.
34- Rui Costa s.t., 54- Oliveira 36″, 85- Dodi 1’39″, 88- Ferrari s.t., 89- Bonifazio s.t., 100- Cimolai 3’35″, 108- Palini 3’46″.

CLASSIFICA GENERALE
1- Phinney 6h50’24″
2- Cummings 15″
3- Hansen 17″
4- Martin 23″
11- Pozzato 41″
22- Rui Costa 48″, 40- Oliveira 1’30″, 73- Dodi 2’58″, 77- Bonifazio 3’10″, 83- Ferrari 3’28″, 93- Cimolai 4’58″, 100- Palini 5’36″

Questa voce è stata pubblicata in Dubai Tour.

LAMPRE-MERIDA: grande qualità...

La Tirreno-Adriatico è un appuntamento World Tour da affrontare con le giuste ambizioni. Per questo motivo, la LAMPRE-MERIDA sarà al via della Corsa dei Due Mari con una formazione nella …

Rui Costa, giornata in sicurez...

Bisogna saper correre bene, con esperienza, per non incorrere nei tranelli del vento e delle strade strette che caratterizzano le prime tappe della Parigi-Nizza. Tutte difficoltà che i corridori hanno …

Wackermann 7° nella tappa del...

tris

L’importanza di avere gregari esperti e in sintonia con il capitano si apprezza ancor di più del solito quando si affrontano frazioni caratterizzate da nervosismo e da un numero esorbitante …