NEWS

L’esordio agonistico di Rui Costa nella LAMPRE-MERIDA

E’ giunto il momento di vedere in azione la maglia iridata griffata con i marchi Lampre e Merida e prodotta da Champion System.
Rui Costa è infatti pronto all’esordio stagionale: l’appuntamento per tutti i fans del campione del mondo è fissato per mercoledì 5 febbraio, nell’inedito scenario degli Emirati Arabi Uniti, in occasione della tappa inaugurale della prima edizione del Dubai Tour.

Dal 5 all’8 febbraio, Rui Costa (foto Bettini) sarà impegnato in questa nuova frontiera del ciclismo mondiale assieme a compagni di squadra di gran qualità, a partire da Filippo Pozzato, per proseguire con Niccolò Bonifazio, Davide Cimolai, Luca Dodi, Roberto Ferrari, Nelson Oliveira e Andrea Palini.

La squadra sarà diretta dal tecnico Matxin, il quale si avvarrà della collaborazione dei massaggiatori Capelli e Del Gallo, dei meccanici Possoni e Romanò, del dottor Guardascione e del responsabile della comunicazione Appiani.

“In veste di campione del mondo, mi fa piacere iniziare la stagione in una corsa che allarga i confini internazionali del nostro sport - ha spiegato Rui Costa - Ho vissuto l’inverno con molta concentrazione, allenandomi e lavorando per affrontare al meglio la stagione: a Dubai riproverò la sensazione di pedalare in mezzo al gruppo, sarà bello farlo con la nuova bici Merida e difendendo il nome della mia nuova squadra”.

Dal punto di vista agonistico, da seguire le prestazioni di Pozzato, Ferrari e Cimolai, entrambi con già qualche giorno di gara nelle gambe. Interessanti poi gli esordi assoluti nella LAMPRE-MERIDA di Bonifazio e Oliveira e i debutti stagionali di Dodi e Palini.

La prima tappa sarà trasmessa su Rai Sport 2 alle 13,55.

 

Questa voce è stata pubblicata in Dubai Tour.

LAMPRE-MERIDA: grande qualità...

La Tirreno-Adriatico è un appuntamento World Tour da affrontare con le giuste ambizioni. Per questo motivo, la LAMPRE-MERIDA sarà al via della Corsa dei Due Mari con una formazione nella …

Rui Costa, giornata in sicurez...

Bisogna saper correre bene, con esperienza, per non incorrere nei tranelli del vento e delle strade strette che caratterizzano le prime tappe della Parigi-Nizza. Tutte difficoltà che i corridori hanno …

Wackermann 7° nella tappa del...

tris

L’importanza di avere gregari esperti e in sintonia con il capitano si apprezza ancor di più del solito quando si affrontano frazioni caratterizzate da nervosismo e da un numero esorbitante …