NEWS

Niemiec, piazza d’onore a San Giacomo di Brentonico

La LAMPRE-MERIDA torna a mostrare i propri colori sul podio: lo fa grazie a Przemyslaw Niemiec, secondo sul traguardo di San Giacomo di Brentonico.

L’arrivo in salita della 2^frazione del Giro del Trentino (164,5 km da Limone sul Garda a San Giacomo di Brentonico) ha premiato Edoardo Zardini, scattato dal gruppo dei migliori scalatori a 5 km dall’arrivo.
Alle spalle di Zardini, si è accesa una intensa battaglia, fatta di scatti e controscatti. Niemiec, assieme a Duarte e a Evans, ha provato a rimontare l’atleta italiano nel tratto finale della salita (ascesa finale di 15 km al 6,9 % di media) ma, pur avvicinandosi, non ha potuto riportare la propria Merida al fianco della bici di Zardini. Il polacco della LAMPRE-MERIDA ha regolato Duarte e a Evans nella lotta per il 2° posto (foto Bettini).
Prestazione di rilievo anche per Anacona, 13° a 49″.

La nuova classifica generale vede Evans nuovo leader, seguito a 9″ da Zardini e a 17″ da Niemiec.

“Faccio innanzitutto i miei complimenti a Zardini: è partito a 5 km dal traguardo, è rimasto nelle nostra visuale per un chilometro, poi ha allungato ancora ed è stato bravo a resistere fino alla fine - ha commentato Niemiec - Nel drappello degli inseguitori nel quale pedalavo, la lotta è iniziata ai 3000 metri dall’arrivo, con un primo scatto di Aru, al quale sono succeduti altri attacchi di Duarte e di Evans.

Inizialmente ho scelto di proseguire l’ascesa con un ritmo regolare, che mi ha infatti consentito di rientrare sugli altri atleti e mi ha lasciato ancora energie per provare un allungo ai 600 metri dal traguardo. Duarte ed Evans sono riusciti a raggiungeremi.
Il tratto verso l’arrivo presentava pendenze meno aspre, la velocità si è alzata e non c’è stato spazio per altri attacchi.

Mi auguro che l’appuntamento con la vittoria sia solo rimandato, intanto metto in archivio una tappa che reputo importante in vista Giro d’Italia: ho avuto buoni riscontri sia in frangenti di corsa contraddistinti da attacchi frenetici, sia in momenti nei quali si è pedalato in salita con rapporti più duri”.

ORDINE D’ARRIVO
1- Zardini 4h25’39″
2- Niemiec 19″
3- Duarte s.t.
4- Evans s.t.
5- Pozzovivo 23″
13- Anacona 49″, 57- Conti 4’32″, 70- Xu 6’55″, 81- Dodi 8’18″, 82- Serpa 9’14″, 100- Favilli 11’49″, 101- Ferrari s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1- Evans 4h04’10″
2- Zardini 9″
3- Niemiec 17″
4- Duarte 23″
5- Machado 24″
13- Anacona 53″

 

Questa voce è stata pubblicata in Giro del Trentino.

Volata atipica, Ferrari 15°; ...

tris

Albasini lascia ancora il segno nel Giro di Romandia, andando a vincere anche la 2^frazione, 166,5 km da Sion a Montreux. Tappa dal profilo altimetrico mosso, che ha smascherato quei …

Bonifazio ancora tra i 10: 8°...

tris

Sprint velocissimo sul lungo rettilineo finale in discesa che ha portato il gruppo a Turgutreis, 183 km dopo la partenza da Marmaris nella 5^frazione del Giro di Turchia. Quando si …

Coraggioso Rui: 7° posto a Sion

tris

Il brutto tempo, una salita veloce ma insidiosa e una discesa rapidissima non hanno spaventato Rui Costa. Anzi, il campione del mondo, nonostante il dolore per l’infortunio alla spalla destra, …